Mia madre credeva fortemente in un’America dove momenti come questi sono possibili, e quindi penso a lei, penso alla generazione di donne, donne nere, asiatiche, bianche, ispaniche, donne native americane, che nel corso della storia di questo paese hanno aperto la strada per questo momento”.

Chi è Kamala Harris, la nuova vicepresidente degli Stati Uniti d’America?

Classe 1964, Kamala Harris si è laureata con il massimo dei voti in giurisprudenza, ed ha in parte già segnato la storia come prima donna procuratrice distrettuale nera in California.

Le elezioni del 3 novembre 2020 hanno visto salire alla presidenza degli Stati Uniti il democratico Joe Biden, spodestando il repubblicano in carica Donald Trump. Ma ciò che è risultato ancora più eclatante è stata la scelta di una personalità come Kamala Harris per la carica di vicepresidente. Malgrado la vittoria di Biden abbia suscitato una grande fermento, la notizia di una vicepresidente donna, di origini indo-americane da parte di madre, immigrata del Chennai, e di padre giamaicano, ha preso il totale sopravvento, e sembra aver acquisito un’importanza ancora più grande dell’elezione stessa del nuovo Biden.

Sì, perché Kamala Harris è la prima donna nella storia degli Stati Uniti ad essere stata scelta come vicepresidente.

Nel suo discorso, tenutosi l’8 novembre, vestita di bianco, quasi a ricordare il movimento delle Suffragette, ha parlato di democrazia, integrità, dell’importanza del voto, della sofferenza legata all’attuale situazione sanitaria, ha ringraziato Biden, ma il pubblico è letteralmente esploso quando la Harris ha parlato delle minoranze etniche femminili americane che si sono battute e hanno lottato per i propri diritti, rivendicando le sue radici.

Tutte le donne che hanno lavorato per garantire il diritto di voto per oltre un secolo, cento anni fa, con il 19° emendamento, e ora, nel 2020, con una nuova generazione di donne nel nostro paese che hanno votato e che continuano a lottare per il loro diritto fondamentale di votare e farsi ascoltare. Stasera penso alle loro battaglie, alla loro determinazione, alla forza della loro visione per il futuro, per la capacità di riuscire a vedere che cosa può succedere, e prendo esempio da loro”.

Nel corso della sua carriera Harris ha da sempre combattuto per le minoranze etniche e per i diritti della comunità LGBTQ +. Nel 2006 creò una Hate Crimes Unit (Unità di Odio contro i Crimini), indirizzata contro i crimini d’odio verso bambini e adolescenti LGBT nelle scuole.

L’importanza della sua elezione, alla luce degli eventi che hanno coinvolto l’America con l’uccisione di George Floyd e del movimento Black Lives Matter, è anche dettata dal suo impegno a favore di un maggiore controllo dell’uso della forza da parte della polizia: nel 2015 Harris condusse un’indagine di 90 giorni sullo stereotipo implicito nell’attività di polizia e nell’uso della forza letale da parte della polizia. Harris introdusse (fatto senza precedenti) un addestramento “Principled Policing: Procedural Justice and Implicit Bias”, progettato in collaborazione con la psicologa e professoressa della Stanford University Jennifer Eberhardt, per aiutare gli agenti di polizia a superare gli ostacoli verso un’attività di polizia neutrale e per ricostruire la fiducia tra polizia e società.

Per rispondere alla prima domanda, Kamala Harris è un simbolo, una nuova immagine per l’America, che dopo il presidente Barack Obama rappresenta un’altra parte della popolazione americana, quella femminile, e la sua figura, la sua personalità, in quanto sostenitrice di minoranze sociali, dei diritti delle donne, sarà estremamente importante al fianco del nuovo presidente Biden.

Anche se magari sono la prima donna che ricopre questa carica, sicuramente non sarò l’ultima”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...